Skip to content

La Giustizia – abbinamenti con gli arcani maggiori nei tarocchi

La Giustizia e Il Bagatto

In genere, La Giustizia viene rappresentata con una bilancia in mano, per indicare il suo ruolo di giudice. Nel mazzo dei tarocchi, questo arcano è associato a Il Bagatto, che ne è il complementare. Il Bagatto è un personaggio folletto, capace di trasformarsi e di manipolare le cose a suo piacimento. È lui il protagonista della carta, capace di cavarsela sempre e comunque.

Tra i due arcanelli, c’è un rapporto di complementarietà. La Giustizia è il principio che regola il rapporto tra le cose, stabilendo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Il Bagatto è colui che agisce in base ai propri interessi, senza badare a regole o principi. In un certo senso, Il Bagatto è il simbolo della libertà, che permette di agire senza vincoli.

È proprio questa la chiave del rapporto tra i due arcanelli: La Giustizia è il principio che permette di vivere in armonia, Il Bagatto è la forza che permette di agire senza vincoli.

Cosa significano le carte dei Tarocchi La Giustizia e Il Mondo abbinate tra loro? La Giustizia rappresenta il principio di equilibrio e armonia, mentre Il Mondo indica la totalità e l’universo. Questi due archetipi possono indicare una situazione in cui si cerca la giustizia e l’equilibrio, oppure una situazione in cui si vuole guardare al mondo in maniera più ampia ed esaustiva.

Il Matto e La Giustizia sono due carte abbinate nei tarocchi. La Giustizia simboleggia l’equilibrio e l’armonia, mentre Il Matto rappresenta l’inconscio, l’istinto e la creatività. Queste due carte possono indicare un momento di equilibrio e di giustizia, oppure un’energia creativa che può portare a nuove soluzioni.

Nel tarocco, La Giustizia è rappresentata da una donna con una bilancia in mano. Simboleggia la giustizia, la verità e l’equilibrio. Il Diavolo, invece, è rappresentato da un demone con le corna, la coda e le ali. È il simbolo della malvagità, della discordia e della tentazione.

Secondo alcune interpretazioni, La Giustizia e Il Diavolo sono due opposti che si attraggono a vicenda. La Giustizia è la forza della luce che contrasta il male rappresentato dal Diavolo. Tuttavia, il Diavolo è anche il principe delle tenebre, quindi può esercitare un fascino irresistibile sulla Giustizia.

In alcuni casi, La Giustizia può essere tentata dal Diavolo a tradire la verità, mentre il Diavolo può cercare di ostacolare i progetti della Giustizia. In ogni caso, questi due archetipi rappresentano due forze molto potenti che agiscono a livello inconscio.

Nella carta della Giustizia, la spada rappresenta la legge e la giustizia. La Torre indica la forza, il coraggio e la resistenza.

In un abbinamento con la carta della Giustizia, la Torre indica una persona forte che lotta per la giustizia. Questa persona può essere un avvocato, un giudice, un poliziotto o un eroe. La Torre può indicare anche una persona coraggiosa che resiste alle avversità.

Quando La Giustizia è associata alla Stella, indica un periodo di pace e serenità. La persona avrà la capacità di giudicare con equilibrio le situazioni e di trovare sempre la soluzione migliore. Questo periodo sarà caratterizzato da stabilità e da un forte senso di protezione.

Il significato della Giustizia in relazione alla Luna può essere interpretato in vari modi. In generale, la Luna simboleggia la femminilità, la fertilità, la madre terra, la compassione e la tenerezza. La Giustizia, invece, rappresenta l’equilibrio, la giustizia, la legge, l’ordine e la moralità. Quando questi due archetipi si incontrano, si crea una connessione che induce a riflettere sulle dinamiche che governano la nostra vita.

In una relazione amorosa, la Luna può rappresentare l’emotività, la sensibilità e la parte femminile, mentre la Giustizia può indicare la capacità di giudizio, il senso della responsabilità e la parte maschile. Quando questi due aspetti sono in armonia, la relazione è equilibrata e stabile.

In una situazione lavorativa, la Luna può rappresentare le emozioni, i sentimenti e le istanze personali, mentre la Giustizia può indicare la razionalità, l’ordine e la capacità di giudizio. Quando questi due aspetti sono in equilibrio, la situazione lavorativa è armonica e funzionale.

In una situazione di conflitto, la Luna può rappresentare le emozioni e i sentimenti, mentre la Giustizia può indicare la razionalità e la capacità di giudizio. Quando questi due aspetti sono in contrasto, la situazione può essere molto conflittuale.

Il Sole e La Giustizia sono due carte dei tarocchi che si abbinano molto bene insieme. Il Sole rappresenta la forza vitale, la creatività, l’energia e la luce, mentre La Giustizia simboleggia la legge, la giustizia, il ordine e l’equilibrio. Quando queste due carte appaiono insieme nella lettura dei tarocchi, potrebbe significare che in quel momento si sta vivendo una fase di nuova energia e creatività, in cui tutto sembra procedere secondo un ordine e una giustizia divina. Questo periodo è propizio per affrontare qualsiasi cosa con coraggio e determinazione, sapendo che la luce e l’energia del Sole sono sempre al nostro fianco.

Secondo il mazzo dei tarocchi, l’abbinamento tra La Giustizia e Il Giudizio indica un momento di grande trasformazione. La Giustizia simboleggia il cambiamento in meglio, mentre Il Giudizio rappresenta la necessità di agire con saggezza per ottenere il miglior risultato possibile. Questo significa che, in questo momento, è fondamentale agire con lucidità e discernimento, valutando bene ogni situazione prima di prendere qualsiasi decisione. Solo così si potrà ottenere la giustizia che si cerca.

L’abbinamento tra La Giustizia e La Giustizia in Tarocchi indica che si tratta di una relazione equilibrata, in cui entrambe le parti sono soddisfatte. Questo significa che c’è rispetto reciproco, fiducia e cooperazione. Questo può essere un ottimo rapporto da cui trarre beneficio entrambi.

L’abbinamento tra La Giustizia e La Papessa suggerisce che la prima è la verità, mentre la seconda è la sapienza. La Giustizia è rappresentata con una bilancia, simbolo della necessità di trovare un equilibrio tra due forze opposte, mentre La Papessa indossa una corona di alloro, simbolo di saggezza e di conoscenza. Questi due archetipi possono essere interpretati come la necessità di trovare un compromesso tra due punti di vista diversi, ovvero tra la verità e la sapienza.

Tra la Giustizia e l’Imperatrice c’è un rapporto di complementarietà: la prima rappresenta la legge, la seconda il potere. Entrambe sono fondamentali per il funzionamento di una società. La Giustizia è l’unica carta che può liberare l’Imperatrice dal suo ruolo e restituirle la libertà.

Nel tarocco, La Giustizia è rappresentata da una donna con una bilancia in mano. L’Imperatore è rappresentato da un uomo con una corona in mano.

Secondo alcune interpretazioni, La Giustizia è abbinata all’Imperatore per indicare che la giustizia deve essere stabilita e mantenuta da chi detiene il potere. Inoltre, La Giustizia può essere vista come una forza che controlla l’ordine sociale, mentre l’Imperatore può essere visto come la forza che mantiene l’ordine politico.

Il Papa e La Giustizia sono due arcani maggiori dei tarocchi. Nell’interpretazione dei tarocchi, rappresentano due aspetti della vita: il Papa rappresenta la saggezza e la guida, mentre La Giustizia rappresenta il giudizio e la legge. In genere, questi due arcani sono considerati simboli di equilibrio e armonia.

Il significato degli abbinamenti nei tarocchi tra La Giustizia e Gli Amanti dipende da che cosa ci si aspetta da questi due arcani. La Giustizia è spesso vista come una carta che indica un momento di equilibrio e riflessione, mentre Gli Amanti è associato all’amore e alla passione. In alcuni casi, questi due arcani possono indicare una relazione appagante e armoniosa, in cui entrambe le parti sono impegnate in un dialogo costruttivo. In altri casi, La Giustizia può essere vista come una carta di separazione, che indica la fine di una relazione. Gli Amanti, invece, può simboleggiare la ricerca di una relazione romantica, o la presenza di un partner ideale.

– La Giustizia e Il Carro sono legate da un rapporto di amicizia e complicità. La Giustizia, infatti, è rappresentata a bordo di un carro tirato da due cavalli bianchi: simboli di purezza e innocenza. Il Carro, invece, è governato da una donna che rappresenta la forza e la determinazione. Questa coppia è in grado di trasportare ovunque la giustizia e la pace.

Il concetto di Giustizia nei tarocchi è rappresentato dalla carta numero otto, il cui simbolo è una donna con in mano una bilancia. La Giustizia è legata alla Temperanza, la carta numero quattro, rappresentata da una donna con una coppa in mano. Entrambe le carte rappresentano la capacità di trovare un equilibrio tra opposti. La Giustizia è in grado di discernere tra il giusto e l’ingiusto, mentre la Temperanza è in grado di moderare i propri sentimenti e di mantenere la calma anche in situazioni difficili.

L’Eremita è legato alla carta della Giustizia, indicando una persona che è in grado di riconoscere e di agire in accordo con la legge. Inoltre, l’Eremita rappresenta una persona che è in grado di vivere isolata dal resto del mondo, dedicandosi alla propria spiritualità.

La Giustizia è rappresentata dal numero 8 nei tarocchi ed è legata alla Ruota della Fortuna, che ne è l’abbinamento. La Giustizia è dunque il cardine della fortuna, che la accompagna e la sostiene in tutti i suoi movimenti. Essa rappresenta la capacità di giudicare e di discernere il bene dal male, il giusto da l’ingiusto, il vero dal falso. La Giustizia è una delle Virtù Cardinali, assieme alla Temperanza, alla Forza e alla Prudenza, ed è per questo motivo che la Ruota della Fortuna la segue ovunque vada.

La Giustizia e La Forza sono due tarocchi molto importanti, che spesso vengono associati l’uno all’altro. La Giustizia simboleggia la legge, la giustizia, la verità, la rettitudine e la moralità, mentre La Forza rappresenta la forza, il coraggio, la determinazione, la potenza e la volontà.

In alcune carte dei tarocchi, La Giustizia è rappresentata da una donna con una bilancia in mano, che pesa le azioni della persona per giudicarle, mentre La Forza è rappresentata da un uomo con una spada in mano, che rappresenta la capacità di proteggersi e di difendersi.

In genere, La Giustizia viene associata all’elemento aria, mentre La Forza viene associata all’elemento fuoco. In alcuni casi, La Giustizia può essere vista come la forza che ci guida nella vita, mentre La Forza può essere considerata la forza che ci permette di superare le difficoltà.

La Giustizia è rappresentata nei tarocchi dalla carta numero VIII, e L’Appeso è la carta numero X. Questi due arcani maggiori sono spesso associati tra loro, poiché entrambi simboleggiano un cambiamento, un nuovo inizio. La Giustizia è legata all’equilibrio, alla giustizia e alla razionalità, mentre L’Appeso rappresenta il cambiamento, il passaggio da uno stato all’altro.

Secondo alcune interpretazioni, La Giustizia è collegata a L’Appeso poiché indica un momento di transizione in cui bisogna fare i conti con il proprio passato. Questa carta può indicare anche un nuovo inizio, un cambiamento che porta con sé maggiore equilibrio e razionalità. L’Appeso, invece, può rappresentare un momento di grande difficoltà, in cui bisogna affrontare le proprie paure e i propri limiti. In alcuni casi, può indicare anche una morte simbolica, una trasformazione radicale.

Secondo altre interpretazioni, La Giustizia è collegata a L’Appeso perché indica un momento in cui bisogna pagare il prezzo dei propri errori. Questa carta può indicare anche una situazione in cui bisogna affrontare la giustizia, pagare un prezzo per i propri sbagli. L’Appeso, invece, può indicare un momento in cui bisogna lasciarsi alle spalle il proprio passato, iniziare una nuova vita.

In generale, La Giustizia e L’Appeso possono essere interpretati come simboli di un cambiamento, di

Secondo alcune interpretazioni dei tarocchi, La Giustizia è spesso associata alla Morte. Questo significa che ci sono molte cose in questa vita che devono essere messe a tacere, perché se la Morte le scoprisse, potrebbe portarci via. La Giustizia può essere vista come una forza che aiuta a mantenere l’equilibrio, anche se questo significa sacrificare alcune cose. La Morte rappresenta il cambiamento e il trascorrere del tempo, e può essere vista come una benedizione o una maledizione, a seconda della situazione.

Rate this post
Impostazioni